cameroni infissi

La tua casa sostenibile al 110% con il Superbonus

Fai leggere questo articolo anche ai tuoi amici, condividilo

Una casa sostenibile con il Superbonus 110 è possibile.

Secondo una stima, nel 2050 (che sembra lontano, ma in realtà è dietro l’angolo)  il 70% della popolazione mondiale vivrà nelle città.

Come rendere sostenibili queste città?

Gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite sottolineano la necessità di garantire che queste città siano sicure e sostenibili per tutti.
In tutto il mondo, le città stanno innovando per aiutare ad affrontare sfide come il cambiamento climatico.
I progetti includono minuscole foreste urbane che potrebbero aiutare a combattere i cambiamenti climatici, città “spugne” che assorbono le acque alluvionali e foreste verticali che svettano nel cielo.
Con una popolazione globale in continua crescita e un’urbanizzazione in aumento, la creazione di città sicure, resilienti e sostenibili è in cima all’agenda verde.

Ci sono tanti modi innovativi per affrontare la sfida prevista dall’obiettivo numero 11 dell’Agenda dell’ONU.  Gli scienziati ritengono che sia proprio il cambiamento climatico alla base di alcuni disastri metereologici che hanno causato guai seri.

Ridurre l’impatto del cambiamento climatico

Per ridurre i disastri da cambiamento climatico in altri paesi stanno adottando in modo sistematico alcune tecniche.

Ad esempio in Cina hanno creato delle Città “spugna” cioè in alcuni  quartieri  i palazzi di cemento si intrecciano con spazi verdi che possono naturalmente trattenere e filtrare l’acqua.

Oppure a Milano, più vicino a noi,   gli architetti hanno fatto lo stesso con la copertura degli alberi, creando una “foresta verticale” su due palazzi residenziali. 800 alberi, 4.500 arbusti e 15.000 piante, la “foresta” coprirebbe un’area delle dimensioni di tre campi e mezzo da calcio se piantata a terra. Progetti simili sono in corso in città in Svizzera, Paesi Bassi e Cina

Sostenibilità e il Superbonus 110% 

Da Ottobre 2020 abbiamo una motivazione in più per sostenere l’idea di una casa più sostenibile: il Superbonus 110. Proprio nel mese di Ottobre è stato completato, infatti,  il quadro normativo di questa iniziativa varata con il Decreto Rilancio.

La riqualificazione energetica è uno dei driver del Super Bonus 110%.  E’ possibile detrarre fino al 110% tutte le spese sostenute con questa finalità dal  1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021, cioè spese sostenute a fronte di specifici interventi in ambito di efficienza energetica per la propria abitazione. Ma non solo,  rientrano tra questi interventi anche quelli antisismici, di installazione di impianti fotovoltaici nonché delle
infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici.

Come abbiamo già chiarito nel nostro precedente articolo è dedicato a tutti i proprietari di case situate in condominio  e alle case singole. Ai proprietari di prima casa e di una sola seconda casa. I limiti di spesa sono indicati sul sito dell’agenzia delle entrate e sono ormai di pubblico dominio.

Diciamo che gli aspetti tecnici sono ben descritti da tutta la sitografia esistente. Tuttavia una recente ricerca condotta nel mese Settembre 2020 per Facile.it da mUp Research e Norstat, evidenzia che il campione intervistato trova troppo complicato l’impianto procedurale e amministrativo. Per questo un italiano su tre è portato a rinunciare a questa vantaggiosa oppotunità.

Come fare per cogliere tutti i vantaggi del Superbonus 110%?

Innanzitutto è giusto avere consapevolezza circa la complessità che l’avvio di questo progetto comporta. Del resto è una iniziativa che non ha precedenti: riuscire a ristrutturare la propria abitazione praticamente a costo zero.

Come logica conseguenza è indispensabile affidarsi a degli esperti. Un team che comprenda:

un geometra regolarmente iscritto alla cassa dei geometri  che assume ruolo importante di coordinamento e di interfaccia con tutti gli altri attori coinvolti. Pensate solo a tutta la fase di verifica di conformità ai regolamenti urbanistici con il comune in cui è situato l’immobile.

un perito  termotecnico in grado di fare una valutazione complessiva del contesto da prendere in esame per la ristrutturazione e  predisporre un piano di miglioramento gli impianti termici all’interno di aziende individuando le  le soluzioni ottimali riguardo a risparmio energetico. Ricordiamoci infatti che l’accesso al superbonus 110% è consentito solo se, attraverso la ristrutturazione ipotizzata, si genera un salto di due classi energetiche. E’ solo dopo aver individuato gli interventi che garantiscono il salto delle classi energetiche che potrete avviare il vostro progetto di ristrutturazione con interventi trainanti  (cappotto termico, interventi antisismici, colonnine di ricarica elettrica) e abilitare gli interventi “trainati” (ad esempio la sostituzione praticamente gratuita degli infissi).

E poi?

Non potrà mancare, ovviamente, l’impresa di ristrutturazione che si impegni  ad avviare il progetto nel rispetto e nella conformità delle prescrizioni stabilite: ad esempio l’utilizzo di materiali che rispettino i Criteri Ambientali Minimi o CAM. I Criteri Ambientali Minimi o CAM sono dei requisiti fondamentali che i materiali isolanti devono possedere affinchè l’intervento di efficientamento energetico dell’edificio, possa usufruire dell’incentivo fiscale sottoforma di Superbonus al 110%. Oppure ancora il rispetto dei massimali previsti per ogni voce di spesa…tra questi anche quello relativo alla sostituzione degli infissi.

Insomma non è  un lavoro semplice, soprattuto coordinare il lavoro di così tante figure che devono lavorare con precisione su temi così delicati. Per questo noi di #cameroninfissi  abbiamo scelto di creare un team di esperti che possa lavorare in comunanza di obiettivi e consegnare al cliente un’opera di ristrutturazione completa usufruendo del Superbonus 110. Scrivici all’indirizzo info@cameroninfissi.com per prendere un appuntamento o per fissare una videochiamata. Ci conosceremo e scopriremo insieme come rendere la tua casa più sostenibile con il Superbonus 110%.

Fai leggere questo articolo anche ai tuoi amici, condividilo
Chat Cameroni Infissi
Invia

Cameroni Infissi anticipa l'estate!

30% di sconto su tutti i prodotti, fino al 21 giugno 2024

Avrai inoltre la possibilità di usufruire del 50% di detrazione fiscale. Affrettati però, perchè la promozione scadrà il 21 Giugno 2024